BANDO CASSA PER I GIOVANI AVVOCATI FINO AI 35 ANNI

http://www.cassaforense.it/cassa-forense-archivio/bando-prestiti-agli-iscritti-under-35/

Cassa Forense rende nota l’indizione, per l’anno 2017, di un bando volto all’erogazione di prestiti, per importi da 5mila euro a 15mila euro, con rimborsabilità fino a 5 anni, in favore dei giovani avvocati fino a 35 anni di età, iscritti alla Cassa.
E’ quanto si apprende da un comunicato a firma del Presidente dell’Ente di previdenza degli avvocati, Nunzio Luciano, in cui viene spiegato che l’iniziativa, promossa nell’ambito delle prestazioni a sostegno della professione di cui al nuovo Regolamento per l’erogazione dell’assistenza, intende facilitare “l’accesso dei giovani avvocati, nei primi anni di esercizio dell’attività professionale, al mercato del credito, al fine di poter far fronte alle spese di avviamento dello studio professionale”.
Nella nota, viene sottolineato, altresì, che l’intervento in oggetto, si sostanzia nell’abbattimento al 100% degli interessi passivi, che verranno versati dalla Cassa all’Istituto di credito. Tutto ciò – viene specificato – fermo restando che la delibera di ammissione al prestito è demandata all’insindacabile giudizio della Banca Popolare di Sondrio.
Inoltre, per gli iscritti con reddito professionale sotto le 10mila euro, l’Ente di previdenza dei legali precisa che fornirà apposita garanzia fideiussoria per l’accesso al credito stesso, fino ad esaurimento dell’importo a tal fine stanziato pari a 2 miloni di euro.
Modalità per la richiesta del prestito
Viene, infine, specificato che le domande di prestito devono essere inoltrate esclusivamente on-line, a pena di inammissibilità delle medesime. Questo, tramite apposito accesso riservato sul sito della Cassa, da effettuare entro il 31 ottobre 2017, salvo chiusura anticipata in caso di esaurimento dei fondi (10 milioni di euro).
L’Ente di previdenza, verificato il possesso dei requisiti minimi previsti dal bando, curerà la trasmissione delle relative istanze alla Banca Popolare di Sondrio per l’ulteriore istruttoria di competenza.
Le richieste – viene spiegato in conclusione nel comunicato – saranno evase in ordine di data di presentazione della domanda e fino ad esaurimento del fondo stanziato per il 2017.
 

L’Avvocatura esprime di nuovo tutte le sue preoccupazioni in ordine al Ddl Concorrenza, che lo scorso 3 maggio 2017 ha ottenuto il sì del Senato e che ora procede spedito al vaglio della Camera. Così i rappresentati del Consiglio nazionale forense e dell’Organismo congressuale forense – riuniti in un tavolo tecnico per valutare i contenuti della legge – chiedono congiuntamente al legislatore ed ai Ministeri competenti, di prendere in considerazione le correzioni proposte sulla disciplina delle società di avvocati e sulle nuove norme in materia di contenziosi con le compagnie assicurative.

Società di avvocati: i rischi del socio di capitale

Per quanto riguarda, in particolare, le nuove società di avvocati, si segnala ancora il rischio che la presenza, pur minoritaria, di soci di capitale non professionisti presso gli studi legali, possa seriamente minare l’autonomia e l’indipendenza della professione forense; tanto più perché il Ddl concorrenza, nell’attuale versione, non esclude affatto che le predette società possano svolgere la loro attività in favore o nell’interesse di questi stessi soci di capitale. Così come non esclude nemmeno la partecipazione di soci non professionisti privi dei requisiti minimi di onorabilità o che abbiano riportato condanne definitive per pene superiori a due anni di reclusione (limiti invece previsti per le società costituite da altre categorie di professionisti). In tal senso, non si possono certo ignorare – a parere dell’Avvocatura – tutti i pregiudizi che possano derivare ai clienti dalla mortificazione delle loro aspettative nei confronti degli avvocati, considerati custodi della tutela di tutti i diritti e delle garanzie fondamentali (e non degli interessi dei poteri forti).

Controversie Rc auto: cittadini penalizzati, assicurazioni favorite

Passando invece alle controversie con le assicurazioni, l’Avvocatura censura, in particolare, le disposizioni del Ddl concorrenza che prevedono l’indicazione dei nominativi di tutti testimoni, da parte del denunciante, già dal primo atto con cui comunica il sinistro alla compagnia; di modo ché eventuali successivi testimoni non potranno concorrere a fornire la prova in giudizio. E lo squilibrio/penalizzazione per i cittadini è ancora più evidente laddove i medesimi vincoli non sono invece previsti per le compagnie assicurative.

Alla luce di tutto ciò, su entrambe le questioni sollevate, Cnf ed Ocf si rivolgono dunque alle Commissioni della Camera ed ai Ministri competenti (Finanze e attività produttive) affinché, in questo ulteriore passaggio legislativo, accolgano gli emendamenti e le richieste di stralcio del suddetto tavolo tecnico e non facciano passare un testo di legge tanto squilibrato a favore delle parti forti, con sacrificio di alcuni fondamentali diritti dei cittadini.

Iniziativa Camera Penale di Parma:

“Cari Colleghi,
La raccolta firme continuerà nei giorni 17, 23, 24 e 31 maggio e 7 giugno nell’atrio del Palazzo del Tribunale Civile.
Vi chiedo di veicolare ai Vostri iscritti l’informazione.
Vi aspetto.
Un caro saluto.
Valentina Tuccari”

Iniziativa CAMERA PENALE DI PARMA:

“Cari Colleghi,
domani inizia la campagna di raccolta firme a sostegno della proposta di legge di revisione costituzionale per la separazione delle carriere nella magistratura presentato dall’Unione Camere Penali Italiane  (…).
Abbiamo bisogno del contributo di tutti affinchè si realizzi il dettato costituzionale.
(…)
Domani 5 maggio ci troverete nell’androne del Palazzo del Tribunale Civile dalle 9 alle 12.30.
Vi aspettiamo numerosi.
Un caro saluto
Valentina Tuccari”

AGAP dona all’Ospedale Pediatrico Pietro Barilla

Fare sport quando si è adolescenti ricoverati in ospedale

L’AGAP Associazione Giovani Avvocati di Parma dona un programma Wii per adolescenti ricoverati in Pediatria e oncoematologia

Quando le cure e le terapie costringono gli adolescenti a lunghi ricoveri per patologie oncologiche o a periodi di isolamento per la protezione della salute, vivere l’ospedale come luogo di permanenza può diventare difficile. Ecco perché l’AGAP, Associazione Giovani Avvocati di Parma ha scelto di sfruttare l’avanzo di bilancio a loro favore, con un gesto di solidarietà che ha portato in corsia un programma Wii che consente di praticare sport e movimento, senza lasciare la stanza di degenza. In questo modo, da oggi gli adolescenti che devono affrontare una lunga permanenza in ospedale possono fare attività fisica, scegliendo lo sport preferito tra pallavolo, baseball, tennis, bowling, boxe, danza e golf; un’opportunità per tenersi in movimento che si realizza con il nuovo dispositivo per tre ragazzi, anche in contemporanea, grazie a due basi di controllo nuove che sono arrivate in corredo al programma.

L’Associazione AGAP dei giovani avvocati di Parma risponde dunque a un’esigenza molto specifica per una fase della vita delicata, resa ancora più complessa dall’esperienza della malattia. Per questo la donazione incontra la soddisfazione del direttore del reparto Patrizia Bertolini che, a nome dei giovani pazienti e delle loro famiglie, ha ringraziato il presidente Simona Cocconcelli e il tesoriere Laura Flora. “Il nostro sforzo vuole essere indirizzato al sostegno concreto delle realtà del nostro territorio – ha spiegato Simona Cocconcelli – aiutare i ragazzi malati rappresenta dunque per noi un obiettivo importante”.

http://parma-comunica-stampa-parma.blogautore.repubblica.it/2017/04/05/fare-sport-quando-si-e-adolescenti-ricoverati-in-ospedale/

 

 

 

 

 

Martedì 4 marzo 2017, ore 16.30

Saletta della Pediatria e Oncoematologia

Ospedale dei bambini Pietro Barilla, primo piano

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma

Ingresso pedonale e carrabile di via Abbeveratoia

 

 

Interverranno:

Laura Flora, Associazione giovani avvocati di Parma

Patrizia Bertolini, direttore f.f. Pediatria e oncoematologia Azienda ospedaliero-universitaria di Parma

EVENTO UNIVERSITA’ – IVA – 23 marzo 2017 ORE 15 AULA MAGNA

Il giorno 23 marzo 2017, dalle ore 15,00 alle 18,00, si svolgerà a Parma, nell’Aula magna, il settimo convegno annuale sull’IVA, con il patrocinio dell’Associazione dei Professori di Diritto tributario (AIPDT). Porterà i saluti e aprirà i lavori il Presidente dell’AIPDT Prof. Mario Nussi. Il convegno si svolgerà col patrocinio anche dell’Associazione della Scuola dei difensori tributari ed il suo Presidente, Dott. Matteo Busico, porterà i saluti.
Tra i relatori interverrà il Prof. Massimo Basilavecchia sulle esenzioni ed il prorata di detrazione e la Prof. Livia Salvini sull’irrilevanza oggettiva e soggettiva dei gruppi ai fini dell’IVA. Gli altri relatori saranno il Prof. Maurizio Logozzo, il Prof. Fabrizio Amatucci, il Prof. Paolo Centore e l’Avv. Lorenzo Bianchi. Il moderatore del convegno sarà il Prof. Alberto Comelli. La relazione conclusiva sarà svolta dal Prof. Mario Nussi. Allego la brochure col programma definitivo.

Si segnala che coloro i quali non potranno partecipare al convegno del 23 marzo in aula magna dalle ore 15,00 alle 18,00 potranno seguire in diretta streaming il convegno mediante il canale video ufficiale dell’Ateneo, che è il seguente:

https://www.youtube.com/univpr

PROSSIMI EVENTI MARZO 2017

locandina agap 7 marzo successioni

Vi segnaliamo il prossimo evento Agap che tratterà la materia delicata e sempre più attuale delle Successioni sia in ambito nazionale che internazionale, come da locandina.

I relatori saranno la Collega avv. Emanuella Uberti ed il Notaio Dott. Federico Spotti.

L’evento si terrà presso la Sala Convegni delle Orsoline di Parma, in Borgo Orsoline n.2 il 7 marzo 2017 dalle ore 15. alle ore 18.30.

L’evento è gratuito ed è stato accreditato da parte dell’Ordine degli Avvocati di Parma con n. 2 crediti formativi. L’iscrizione è obbligatoria inviando email a info@agap.pr.it

Inoltre, Vi anticipiamo che abbiamo organizzato con ANF di Parma un ciclo di n. 2 eventi formativi in materia di diritto amministrativo dal Titolo: “I CONTRATTI PUBBLICI: AGGIUDICAZIONE ED ESECUZIONE”, che si terranno presso la Sala Du Tillot della Camera di Commercio nei seguenti giorni:

  • 3 marzo 2017 dalle ore 15 alle ore 18
  • 10 marzo 2017 dalle ore 15 alle ore 18

L’iscrizione avverrà tramite ANF e per gli associati Agap gli eventi sono gratuiti previa iscrizione. L’Ordine degli avvocati di Parma ha accreditato il singolo evento con n. 2 crediti e la partecipazione ad entrambi gli eventi n. 5 crediti formativi.

Infine, il giorno 14 marzo 2017 dalle ore 13,40 alle 15,00, nell’aula III dell’Università di Parma, in videoconferenza con lo studio legale e tributario del Prof. Alberto Comelli a Roma, si svolgerà una tavola rotonda in videoconferenza sulla Relazione consegnata dalla commissione presieduta dal Prof. Guido Alpa al ministro della giustizia Orlando sulla riforma degli strumenti di degiurisdizionalizzazione, con particolare riguardo alla mediazione, alla negoziazione assistita e all’arbitrato. Interverranno il Prof. Luca Bianchi, l’Avv. Simona Cocconcelli e l’Avv. Emanuela De Roma. Modera e conclude i lavori il Prof. Alberto Comelli. E’ stato chiesto l’accreditamento all’Ordine degli avvocati di Parma che ha riconosciuto n. 1 credito formativo.

Vi aspettiamo numerosi.

Il Direttivo

PROSSIMI EVENTI FORMATIVI

Vi segnaliamo due interessanti eventi formativi:

  • lunedì 16 gennaio 2017 dalle ore 14.30 alle ore 17.30 – UNIVERSITÀ’ DI PARMA – AULA MAGNA – “L’IMPIANTO E LA LOGICA DELLA “RIFORMA MADIA”. Il suo impatto sul modo di operare delle Pubbliche Amministrazioni”. Convegno organizzato dall’Università ed aperto agli avvocati con il riconoscimento di n. 2 crediti formativi. L’evento è gratuito. Iscrizioni con email AIGA info@aigaparma.it    locandina rf madia (1)
  • venerdì 20 gennaio 2017 dalle ore 14.30 alle ore 18.30 – Istituto Orsoline del Sacro Cuore – Sala Grande – ” L’ESECUZIONE FORZATA. Le novità del DL 2016 n. 59″. L’evento è stato organizzato da AGAP e AIGA con CEDAM UTET IPSOA già l’anno scorso, ma la Dott.sa Soldi (relatrice e scrittrice) non aveva potuto essere presente per impegni sopravvenuti e quindi il convegno viene ripresentato quest’anno con le novità apportate dal DL 59/2016. L’evento è a pagamento come da locandina.CONVEGNO ESECUZIONE FORZATA 20.01.2017 PARMA